Coronavirus, come affrontare la crisi del turismo

Per effetto dei timori causati dal diffondersi del contagio da coronavirus COVID 19 in Italia, purtroppo in questo periodo molti operatori italiani  sono stati colpiti da cancellazioni di prenotazioni da parte di clienti stranieri e gli Italiani si vedono respinti nei loro viaggi all’estero.

Fronteggiare la crisi economica causata dal coronavirus in Italia non sarà facile, soprattutto in mancanza di certezze sull’evolversi della situazione, ma possiamo prepararci a mettere in atto alcune strategie per incoraggiare i turisti italiani a trascorrere le loro vacanze in Italia, nella nostra destinazione turistica e nella nostra struttura.

Non parliamo soltanto di Hotel. Molti alberghi infatti sono già pronti e strutturati per reagire in caso di crisi, soprattutto quelli di categoria superiore, appartenenti a grandi società o catene alberghiere. Vorrei invece rivolgermi alle realtà più piccole, che siano alberghi, B&B o appartamenti. Nella maggior parte dei casi i gestori di queste strutture non hanno mai pensato ad una vera e propria strategia di marketing, magari perchè non hanno ritenuto di poterne avere bisogno.

“Ho solo un piccolo B&B, a cosa mi serve il sito Internet?”. “Trovare clienti sul web mi costa troppo e poi devo dedicarci del tempo, non ne vale la pena”. Sbagliato!

Fino a quando tutto va bene, ok! Ma se le cose all’improvviso cambiano, come nel caso coronavirus?

Nessuno è immune da catastrofi o crisi inaspettate e adesso ne siamo davvero consapevoli.

Di fronte a un evento negativo, che si tratti di un disastro naturale o di un incidente causato dall’uomo, è avvantaggiato chi dispone già di strumenti tecnologici che permettano di essere pronti a prendere decisioni e intraprendere azioni che possono essere implementate in modo efficiente ed efficace.

La tua struttura ha un sito Internet adatto al Web Marketing?

Come attratte il turismo locale quando crolla la richiesta internazionale

Se la tua azienda fa parte del settore turismo, sai che è sempre possibile che ad un certo punto si concretizzino fattori che possono influenzare il desiderio dei viaggiatori di visitare la tua zona di destinazione.

Uno dei fattori che incidono nella scelta di una località di vacanza è la percezione di pericolo, o la mancanza di sicurezza. Ne vediamo gli effetti in questo inizio 2020 quando in Italia siamo stati particolarmente colpiti dall’epidemia di coronavirus e ne stiamo subendo gli effetti disastrosi sulla nostra economia. Ma non è detto che in altri periodi possano verificarsi altri eventi, più o meno gravi, ma ugualmente dannosi per il mercato turistico, come un disastro naturale, un evento climatico avverso, disordini politici, violenti proteste e cause simili che possono dissuadere i turisti internazionali dal voler visitare le nostre località, se non un’intera regione o la nazione.

Queste influenze esterne, che non dipendono dalla tua volontà, possono avere un impatto negativo sulle tue prenotazioni internazionali. In queste circostanze è utile correre ai ripari cercando di spostare l’attenzione verso il turismo italiano ed attrarre visitatori della tua regione o aree limitrofe.

Il web, con la sua velocità di informazione, è un valido strumento che in questi casi ci può dare la possibilità di ridurre l’impatto negativo sulla nostra attività.

Ci sono strategie da adottare a breve o a medio/lungo termine. Qui di seguito ne vedremo alcune.

Quando poi finalmente tutto si risolverà per il meglio e le tue prenotazioni internazionali si riprenderanno (e speriamo succeda in fretta per questo coronavirus), lo sforzo che avrai fatto per attrarre il turismo locale potrà dare i suoi frutti comunque anche negli anni a venire. L’aspetto positivo è che avrai imparato a conoscere un nuovo segmento di mercato e i tuoi nuovi clienti innescheranno un passaparola positivo per raccomandare ad altri la tua azienda.

Alcuni consigli per affrontare la crisi

Crea pacchetti per il turismo locale

Il turista locale non è molto abituato a sentirsi privilegiato nel recarsi nelle strutture della sua zona o regione di residenza. Creando pacchetti rivolti direttamente a questa tipologia di turismo,  puoi dimostrare una particolare attenzione e cura nei suoi confronti. Il turista vuole sentirsi coccolato e privilegiato, e questo sarebbe un buon modo per accontentare i desideri di una tipologia di turismo che tendiamo a dare per scontata.

Considera quindi di proporre condizioni particolarmente vantaggiose o di creare un pacchetto che include ad esempio un tour o un’attività e un pranzo al sacco con prodotti alimentari locali. Un pacchetto come questo mostra ciò che la tua destinazione ha da offrire e crea una motivazione di vacanza, un’idea per trascorrere una settimana o un week end nella tua struttura a condizioni vantaggiose.

Una volta creati pacchetti ed offerte, dovrai promuoverli. Per prima cosa li dovrai pubblicare sul tuo sito Web e sui tuoi canali Social per poi destinare un piccolo budget agli annunci a pagamento targetizzati, così da  raggiungere un maggior numero di persone interessate.

Non dimenticare di sfruttare anche la tua mailing list.

Sponsorizza gli eventi locali

Uno dei modi migliori per attirare l’attenzione dei visitatori locali è dimostrare il tuo impegno nei confronti della comunità. Le attività legate al turismo investono risorse per costruirsi un’adeguata visibilità online e far conoscere il proprio marchio in tutto il mondo. Però è facile dimenticarsi della realtà più vicina, locale e regionale. Invece, bisogna considerare che sponsorizzare eventi che si svolgono nelle nostre vicinanze è un ottimo modo per dimostrare di supportare l’economia locale e di conseguenza può aiutare a rafforzare la nostra reputazione tra i residenti in zona, che potrebbero non conoscere la nostra offerta.

Se pensi che un’azione di marketing di questo tipo potrebbe essere interessante per la tua attività, prima di intraprenderla, dovresti creare delle proposte dedicate in particolare ai turisti della tua zona e pubblicare delle offerte mirate sul sito web della tua azienda.

Offri buoni sconto per servizi locali

Negozi, ristoranti, bar, attività sportive… considera di creare un network di servizi con altre realtà locali che sono disposte ad offrire uno sconto ai tuoi Clienti.

Mi è capitato di trovare questo tipo di offerta durante una vacanza in Croazia. L’agenzia immobiliare mi ha consegnato un foglio di “francobolli” colorati. Ciascuno riportava il nome di un’azienda, la tipologia di servizio (es. ristorante) e la percentuale di sconto. L’ho trovata un’idea molto intelligente e simpatica, e penso anche piuttosto economica e semplice da realizzare, ma ci possono essere altre soluzioni. Il concetto di base è l’azione promozionale, che per i tuoi partner sarà una buona occasione per farsi conoscere e per la tua struttura sarà un valore aggiunto che sarà apprezzato dai tuoi Clienti.

Predisponi una strategia di comunicazione per le crisi da attuare immediatamente.

La tua strategia di comunicazione di crisi deve includere una varietà di elementi, tra cui una risposta immediata, che può essere condivisa tramite i social media, per fornire le informazioni più aggiornate e accurate al tuo segmento di mercato. I social media sono uno dei modi migliori per rimanere in contatto con i Clienti, ma anche le e-mail automatiche sono un prezioso strumento di comunicazione.

E infine, collabora con le organizzazioni di promozione turistica della tua zona per contribuire a promuovere con forza la tua destinazione. Durante una crisi, tutti gli operatori del turismo locale devono lavorare insieme per fornire messaggi efficaci e di valore ai segmenti di mercato più motivati e propensi a visitare la località.

Questi consigli ti sembrano interessanti ma non sai come metterli in pratica?