Chi è e cosa fa il Webmaster

Che cosa fa il Webmaster?

Tra coloro che conoscono il termine Webmaster, non tutti sanno esattamente a che cosa si riferisce questa professionalità del web. Alcuni pensano che si tratti di qualcuno che costruisce siti, altri imputano a questa figura competenze di programmazione o amministrazione di server.

In realtà il Web Master è entrambe le cose, ma non solo. E’ infatti il responsabile della gestione di un sito web, sia dal punto di vista dei contenuti, sia per il funzionamento tecnico e per gli aspetti fiscali e legali.

Per questo il Webmaster deve avere una buona conoscenza del vasto panorama Internet in tutti i suoi aspetti, ma non significa che debba necessariamente essere esperto in tutto. Molto spesso ognuno ha una specializzazione specifica, chi per il web design, chi per la programmazione, chi se ne intende di hardware/server, chi di web marketing… per questo, quando necessario, il webmaster freelance si avvale della collaborazione di altri professionisti.

Io, ad esempio, sono specializzata in costruzione siti con WordPress e SEO, ottimizzazione del sito per arrivare ai primi posti su Google, e per altri servizi di Web marketing, mi appoggio ai colleghi del gruppo Explico, di cui faccio parte, che mette a disposizione diverse professionalità nel campo web e social.

La fase più importante, dove a mio avviso si può capire la bravura e la competenza di un webmaster, è quella della progettazione. Infatti, per creare un sito che rispecchi le esigenze del cliente, bisogna conoscere, e quindi studiare, la sua attività e la realtà in cui opera, il suo mercato di riferimento e la concorrenza. Non basta essere bravi nel web design perchè costruire un bel sito Internet serve a poco se non si riesce ad attrarre il pubblico adatto e se non si riesce a fare in modo che le visite si trasformino in contatti.

Chi ha bisogno di un Web Master?

Anche se si potrebbe pensare che questa figura appartenga al passato, di sicuro ancora oggi sono in molti ad affidarsi ad un webmaster per sviluppare un sito Internet di successo, sicuro e performante, ma anche per avere a disposizione un consulente che possa assisterli su ogni criticità o nuova esigenza.

Chiunque oggi sia titolare di un’azienda, abbia un’attività in proprio, sia un libero professionista o un blogger deve avere un’adeguata presenza online se vuole avere successo e rimanere al passo con i tempi, e quindi ha bisogno di un web master per assicurarsi di avere un sito professionale, essere in regola con le normative e poter essere competitivo con la concorrenza.

Cerchi un webmaster freelance?

CONTATTAMI

Web Agency o webmaster freelance?

Dipende dalle esigenze.

Un’agenzia ha a disposizione un team di professionisti e riesce a coprire tutte le esigenze di un progetto, dalla costruzione del sito, alla realizzazione di contenuti, servizi fotografici, video, applicazioni particolari, SEO, Social Marketing ecc. Il vantaggio è che, disponendo già di strumenti e persone riescono ad essere piuttosto veloci e riescono a soddisfare ogni richiesta. Lo svantaggio è che nella maggior parte dei casi, una volta realizzato il progetto, l’assistenza non è attenta e a volte può anche succedere che i lavori meno redditizi vengano affidati a degli stagisti. Una web agency ha dei costi elevati che deve coprire e per questo viene data più attenzione ai lavori ad alto rendimento piuttosto che a manutenzioni o piccoli aggiornamenti.

Molte delle persone che mi contattano esprimono proprio l’esigenza di avere un’unica persona di riferimento, e che sia sempre la stessa, dopo aver avuto rapporti con agenzie dove ogni volta per ogni esigenza rispondeva una persona diversa.

Con il Webmaster freelance invece si instaura un rapporto di fiducia e di continua assistenza e consulenza. Il freelance si dedicata totalmente al suo cliente e in caso si avvale di altri freelance per le competenze che non può ricoprire, ma rimanendo sempre il punto di riferimento per il cliente.

Lo svantaggio possono essere i tempi di realizzazione più lunghi rispetto a una web agency, perchè chi lavora da solo non è sempre disponibile all’istante, potendo seguire uno o due clienti alla volta.

Quindi, se hai fretta di veder realizzato il tuo sito e pensi di non aver bisogno di qualcuno che ti segua da vicino, meglio l’agenzia. In caso contrario affidati ad un webmaster freelance, così avrai la certezza di essere seguito con prontezza ed attenzione per tutta la durata del tuo progetto e anche dopo.

Vuoi diventare mio cliente?

CONTATTAMI

Come si diventa webmaster?

Ad oggi non c’è ancora un’università, forse la più adatta sarebbe informatica, ci sono però molti corsi specifici, basta cercare online. Io, ad esempio, all’inizio della mia carriera, nel lontano 2000 ;-), ho seguito quello di HTML.IT che ora però purtroppo non esiste più, quindi non saprei cosa consigliare. Comunque, l’importante è studiare! Un argomento alla volta, per avere almeno un’infarinatura generale delle principali materie:

  • Registrazione e gestione domini
  • Web hosting
  • Web design
  • Usabilità
  • Copywrite
  • Linguaggi HTML, XML, CSS, Javascript, Php
  • SEO
  • Privacy

Quello che più conta in ogni caso è l’esperienza fatta sul campo perchè ci vuole una certa maturità per essere in grado di affrontare nel modo migliore tutte le problematiche che si possono presentare durante la realizzazione e la gestione di un sito Internet.

Ma come si può fare esperienza partendo da zero? Se hai l’opportunità di lavorare in una Web Agency potrai  fare la cosiddetta “gavetta” e un po’ alla volta, tra lavoro e studio, potrai farti valere e fare carriera.

Altrimenti, la cosa migliore è mettere in pratica quello che stai studiando realizzando un sito tuo, o più di un sito, magari con tematiche diverse se hai passioni, hobbies o te ne intendi di qualcosa. Così avrai modo di sperimentare sulla tua pelle e senza paura. Una volta acquisita la padronanza necessaria potrai iniziare a lavorare per qualche cliente e con il tempo continuerai ad imparare e a migliorare la tua professionalità.

Quindi, tanto per iniziare, bisogna saper costruire un sito Internet rispettando tutti gli standard dettati dal W3C e con tutti requisiti richiesti da Google per essere certi che venga posizionato correttamente.